Il trekking dell'Ossola 23-29.07.2022
Ci troviamo nel nord del Piemonte ed andiamo scoprire l'arco alpino meraviglioso. Partiamo dall'alta Valle Bognanco per arrivare fino in Valle Antigorio
Ti aspettano tratti della GTA e antichi sentieri che collegavano vari pascoli di alta montagna. 

Qui si può ascoltare il vento, la natura e ammirare una farfalla che beve il nettare di un fiore. Le case rustiche in pietra, la maggior parte delle quali vecchie di secoli, raccontano la storia della popolazione rurale, delle invasioni e dei partigiani e del duro lavoro, ma anche dell'immenso amore per un territorio. 

Ci immergeremo in questa zona montuosa incontaminata, tra gli 800 e i 2200 metri, per viverla e conoscerla per una settimana. 

Dato che quest'anno fa eccezionalmente caldo e che nei trekking precedenti ho notato che è molto piacevole immergersi in una zona, questa volta ho deciso di scegliere tratti di tour più piccoli, con 4-5 ore di cammino puro, circa 500-700 m di dislivello (su-giù) e circa 8-12 km di lunghezza. 

I sentieri sono alpini, fatti di pietra naturale o terra, a volte con radici, spesso irregolari e a volte scomodi, siamo nell'arco alpino delle Alpi Pennine e Lepontiche, il che significa che possiamo trovare difficoltà di montagna nelle zone di pendio, pendii ripidi così come una vegetazione selvaggia.

Difficoltà alpine: Nessuna, ma di tanto in tanto sentieri ripidi e non curati in cui bisogna guardare davanti ai piedi ed avere un passo sicuro.

Importante: l'abbigliamento giusto, traspirante, leggero e ad asciugatura rapida. Ci troviamo ad altitudini diverse e le temperature possono variare notevolmente, quindi ricordate sempre di portare con voi un indumento caldo e una giacca antivento leggera e calda. 

Servono scarponcini o scarpe da trekking alte fino alla caviglia con suola antiscivolo e di buon profilo (tipo Vibram). Ricordate di sostituire le scarpe da trekking dopo 5-7 anni, perché si rischia di perdere la suola, che dopo un certo tempo si stacca e si sgretola. Ricordatevi di usare le nuove scarpe già prima del trekking! 

Portare con sé una scorta d'acqua di 1,5 litri. È consigliabile utilizzare una borraccia in acciaio inox a doppia parete che tiene la temperatura dell’acqua. 

Frutta secca, noci, barrette di muesli sono sempre perfetti nello zaino, saturano e danno minerali al corpo e non pesano quasi nulla.

Bastoncini telescopici, crema solare, cappellino o telo leggero da usare in caso di sole eccessivo, piccolo pronto soccorso personale con cerotto per vesciche, zaino (qui consiglio almeno 30-40 l di capacità) con copertura antipioggia


 

Costo Trek guidato include: 7 giorni Guida GAE Ufficiale dei Parchi dell’Ossola (incluso costi per pernottamento Guida, organizzazione del Trekking)
= 325.- Euro a persona
Minimo
5 Persone - Massimo: 8 persone
Il Costo per rifugi o piccoli alberghi varia da 55 - 75 Euro al giorno in mezza pensione a persona (nei rifugi riduzione per i soci CAI)